E’ il punto di partenza da cui si muove il racconto: una parola, un’immagine, un riferimento. Come la bitta dalla quale si scioglie l’ormeggio per partire.

Bitta: 

Una bitta

E’ l’ambito in cui avviene la storia: la cornice cronologica o geografica o semplicemente la situazione che fa da confine all’avventura. Come il campo di regata in cui si muove un viaggio in mare.

Spazio: 

Un viaggio di ritorno

E’ la durata della partita, con l’indicazione di eventuali manche e suggerimenti da dare.

Tempo: 

Partenza in data 10 Gennaio, approdo in data 30 Maggio.
Virata Domenica: entro le 24.00 pubblicazione della propria parte e ogni Lunedì (nelle 24 ore) i giocatori, in ordine di iscrizione, mettono in acqua la propria boa.

E’ il modo in cui si può raccontare: con parole, fotografie, suoni. Come la barca con la quale si naviga.

Mezzo: 

Parole scritte. 490 battute per manche settimanali.

Stabilisce il fatto che le storie siano visibili a chiunque passa il porto (pubbliche) o soltanto ai membri dell’equipaggio che sta giocando/navigando (private)

Visibilità: Pubblico

Stabilisce quanti sono i partecipanti alla partita, è utile nelle barche in partenza per vedere quanti posti ci sono ancora e quanti giocatori si possono ancora iscrivere.

Posti: Max 6

Equipaggio

Una bitta

Una bibita

Una canzone - in generale, ma se ci sta possiamo citare l'autore, o il titolo, o anche un verso...

Una bambina - reale, immaginaria, un ricordo...

Una perla

Sabbia

Zaino

Torna in cima